domenica 30 giugno 2019

Mercati - aggiornamento 3° trimestre 2019

Mercato azionario italiano

La mappa ciclica già presentata nel report del 6/1/19 e confermata anche in quello di fine marzo prevedeva:
  1. formazione di importante bottom a dicembre 2018
  2. sviluppo di un movimento di rialzo fino a metà aprile 2019
  3. inizio di una correzione articolata fino a fine anno
  4. sviluppo di un ultimo movimento rialzista fino al prossimo anno
  5. inizio di una fase depressiva fino al 2023

La proiezione è stata elaborata grazie ad uno degli strumenti più potenti della teoria di Gann ed è stata rispettata con grande precisione sul minimo di dicembre, sul massimo di aprile e sul minimo di fine maggio.
Si osservi anche l'estratto dal report di GannForecasting della settimana del 28/4/19 riservato agli abbonati:


Nell'ambito della fase correttiva da metà aprile a fine anno, è stato inoltre previsto un bottom intermedio nell'intorno del 27/5 e un successivo ritorno verso i massimi nel mese di luglio.

Si osservi ora l'andamento del mercato aggiornato ad oggi:



Si entra quindi in un mese critico che potrebbe coincidere con il secondo massimo previsto dalla proiezione a cui seguirebbe la ripresa della fase correttiva fino alla formazione di un doppio minimo a cavallo dell'anno.
Si ricorda che le date teoriche indicate nel grafico sono da intendersi come intorni temporali e che la proiezione può fornire indicazioni soltanto sulla dinamica di medio termine ma non anche sui livelli di prezzo per i quali si rimanda agli aggiornamenti settimanali disponibili in abbonamento.


Azionario tedesco
Dax index mensile

Il movimento di rialzo dal setup di minimo di dicembre è ancora in corso nonostante la pausa tra aprile e maggio.
Il prossimo setup è atteso per luglio in cui le probabilità spingono per un massimo più alto ed un successivo reversal.
I livelli principali di resistenza da osservare nel mese sono due e coincidono con gli angoli rossi discendenti a quota 12530 e 13065.
Il trend di lungo termine resterà impostato al rialzo fino a rottura dell'angolo rosso ascendente dal 2009, la cui eventualità diventerà molto probabile dal prossimo anno, con un target almeno sul successivo in area 8000.
I dettagli di prezzo e di tempo dei prossimi giorni sono indicati nel report di questa settimana.


Azionario americano

S&P500 future mensile

Il trend rialzista dal 2009 è sostenuto dall'angolo rosso che da 2350 di oggi sale a 2600 a fine 2020 ed è improbabile entro l'anno la sua rottura.
La rottura al ribasso potrebbe però avvenire nel prossimo anno con target sull'angolo successivo in area 1600.
Nel frattempo il setup che era atteso a maggio si è attivato di massimo sopra 2960 e ha dato luogo ad un movimento correttivo fino al supporto Sq9 a 2727 da cui il mercato è ripartito all'attacco dei massimi.
Ora le probabilità spingono per un nuovo massimo anche se il mercato potrebbe salire mantenendosi sotto la resistenza dinamica dell'angolo ascendente dal 2016.
Il prossimo setup è atteso a novembre.

Mercato obbligazionario italiano

Yield 10Yr Italia - grafico settimanale

Fortunatamente l'angolo rosso discendente dal massimo di 3,81% non è stato rotto al rialzo e quindi siamo riusciti ad evitare un ritorno a 3% - 3,10%.
Grazie alle anticipazioni del Governatore della BCE i rendimenti hanno ulteriormente accelerato al ribasso e sono ora in un'area di supporto Sq9 a 2,10% in coincidenza con l'angolo che sale dal minimo del 2016. Il tasso potrà ora consolidare per un pò il livello, considerando che in caso di ripresa si scontrerà con la resistenza Sq9 a 2,41% mentre in caso di discesa ci sarà spazio fino al livello successivo a 1,83%.
La debolezza del rendimento è sicuramente un fattore positivo per l'Italia i cui tassi sono ancora relativamente alti, ma non va trascurato il fatto che per il resto dell'Eurozona sono in gran parte intorno allo zero con il Bund decennale a -0,33%, accentuando quell'anomalia storica che potrebbe essere la causa dei forti ribassi azionari attesi nei primi tre anni della nuova decade.

Eur/Usd trimestrale

Il cross ha costruito come nelle attese una buona base sul livello Sq9 a 1,1170 e si prepara ad affrontare il setup de 3° trimestre dell'anno che molto probabilmente si attiverà di massimo.
La politica americana sui dazi infatti, se non dovesse risultare efficace, potrà dirottare sui cambi con un primo round a favore dell'amministrazione Trump che vorrebbe un dollaro più debole.
Nell'ambito del setup trimestrale, sarà da osservare con attenzione il setup mensile a cavallo tra agosto e settembre, mentre i livelli da monitorare sono a quota 1,1550 e in caso di superamento 1,1850.

Petrolio WTI mensile

Nel report precedente si stimavano massimi in area 65,50 in aprile da cui effettivamente è partita una correzione che si è spinta fino a 50,82.
Si attende ora l'attivazione del setup di luglio che probabilmente sarà di massimo su livelli angolari a 62 o a 67 che coincide con l'angolo rosso discendente dal massimo storico.
Il setup mensile successivo è atteso per settembre.
Per quanto riguarda invece la dinamica di breve è probabile che prima della possibile attivazione di massimo del setup di luglio, si assista ad una mini-correzione da 59,93 a 55,80. 

Bitcoin/Usd settimanale

Nel corso del secondo trimestre è tornato un grande interesse per le cryptovalute ed in particolare per il Bitcoin.
Tecnicamente era stata indicata una base di supporto di medio termine sull'angolo blu a 3800, ma la forte spinta rialzista si è manifestata dopo la rottura dell'angolo rosso a 5200.
Il trend è sostenuto dall'angolo ascendente che ora passa a 8400 con supporti intermedi a 10900 e 10000. 
Salvo rientro sotto 8400, lo spazio di manovra è stimato dall'area verde delimitata dall'angolo passante a 15000 circa. 

Al prossimo aggiornamento!


Disclaimer
Le analisi riportate a titolo gratuito in questo blog hanno esclusivamente fini informativi ed educativi e non costituiscono in alcun modo consulenza finanziaria né sollecitazione al pubblico risparmio, di conseguenza tutti contenuti vanno intesi come pure e semplici opinioni personali dell'autore.

27 commenti:

  1. Grazie di tutto, molto gentile e preciso come sempre.Buona Domenica

    RispondiElimina
  2. Facendo i miei piu sentiti complimenti,la sua mappatura del Ftse é impressiona te. Siamo adesso a metà Luglio, siamo nel Luglio dove prevedeva il ritorno ai massimi di Aprile, che ad oggi si direbbero ben superati. Cosa prevede gentilissimo Fabio?... Qualcosa é cambiato da sua teoria, o siamo sempre nell mappatura che dovrebbe quindi portare ad un inizio discesa fino a Dicembre!?... Grazie in anticipo della risposta. Cordiali saluti. Daniele

    RispondiElimina
  3. Salve Daniele grazie per il suo apprezzamento. La mappatura temporale resta la stessa perchè come spesso ricordo, riguarda soltanto la dinamica e non i prezzi. Mi aspetto quindi un reversal importante nell'intorno della data teorica di fine mese che potrebbe segnare i massimi dell'anno. Per quanto riguarda i prezzi penso che il mercato stia entrando in un'area ad alto rischio tra 22250 e 22600.
    Saluti

    RispondiElimina
  4. Sig.Serra buonasera, il Wti è sempre in attesa del SETUP MENSILE a 62$? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il setup mensile si già attivato di massimo...

      Elimina
    2. Grazie, molto gentile.Quindi 62 e 67$ non li vediamo più per LUGLIO?

      Elimina
  5. Direi improbabile considerando la rottura al ribasso a 60 su daily...

    RispondiElimina
  6. Ottimo report come sempre sign Serra. Da tempo i suoi commenti sembrano palesare la realtà da li a poco, complimenti. L'entità del ripiegamento del nostro ftsemib, a questo punto si pensa in autunno, pensa possano portarci sotto o sopra i minimi di maggio a 19550? Grazie della risposta, utile a tutti i lettori del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringrazio molto per il suo feedback. La correzione e che mi aspetto dovrebbe almeno riportare il mkt sul minimo di maggio, ma ci sono buone chances che venga intaccato.
      Saluti

      Elimina
    2. Io ringrazio lei per la solerte risposta e le auguro buon lavoro e buon trading.

      Elimina
  7. Gentilissimo Fabio la scorsa settimana il Fib intercettó l' area 20900 per poi scendere nella giornata di Venerdì. Sembrava che l' area di arrivo di 21.085 fosse stata sentita. Oggi siamo oltre i 21.300. Cosa le fa dedurre tutto questo repentino cambiamento!?... Sempre valida la mappatura di una discesa per l' autunno!? La ringrazio dell' attenzione. Saluti. Walter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si la mappatura resta invariata. All'interno della correzione tra luglio e fine anno, la proiezione di breve prevede un movimento correttivo rialzista in 3 onde tra il 16 agosto e i primi di ottobre.

      Elimina
    2. Grazie Fabio. Gentilissimo della risposta. Se ho capito bene siamo in quella fase correttiva rialzista, perché in Agosto abbiamo avuto un minimo inferiore a Luglio e il tutto ha innescato questo "rimbalzo"....la cosa che non capisco è naturalmente "mia ignoranza", parla di 3 onde, ossia un movimento A-B-C, oppure proprio 3 Onde tutte rialziste!? Grazie in anticipo dell' attenzione data. Walter

      Elimina
    3. Mi riferisco ad un classico a-b-c...

      Elimina
    4. Grazie mille

      Elimina
  8. Buonasera gentile Fabio, il setup del terzo trimestre di EUR/USD si è attivato di minimo. Il rialzo del dollaro dura ormai dal 2008. Le vorrei chiedere se a questo punto si possa ipotizzare la ripartenza del rialzo dell'Euro contro dollaro di lungo periodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il setup trimestrale si è attivato di minimo ma manca ancora un mese alla fine del trimestre e il trend è ancora fortemente orientato al ribasso.
      In ogni caso l'area da monitorare con attenzione durante il mese è tra 1,099 e 1,08.

      Elimina
  9. Buon giorno,
    Sig.Serra, parla di rialzo fino a ottobre, riesce a quantificare un livello di prezzo?
    Complimenti e grazie
    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la mappa ciclica indica una fase di rimbalzo dall'intorno del 19/8 fino ad inizio ottobre. La dinamica sarà però articolata in un "abc" fino alle resistenze in area 21850.

      Elimina
    2. Buongiorno e complimenti innanzitutto. Il percorso quindi prevede un top inizi ottobre e bottom fine dicembre e ripresa e ultimo top aprile maggio 2020?
      Visto il probabile qe2 che anche la volta scorsa scombussolo'un po' la ciclica questo potrebbe modificare i target?
      È possibile che l'ultimo top 2020 faccia un quintuplo max sui 24500?
      Grazie e complimenti
      Marco

      Elimina
    3. Il master time factor non fornisce informazioni di prezzo ma solo di tempo. La dinamica dovrebbe essere quella ipotizzata ma fattori contingenti potranno impattare sul prezzo amplificando o deprimendo i movimenti.
      Saluti

      Elimina
  10. onorevole serra , si puo' dire che oil ha attivato il set up di settembre di minimo e la sua salita anticipa una possibile decisione della fed ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il setup di settembre in realtà si è attivato di massimo e attende in ottobre un minimo più basso.
      Se però dovesse essere invalidato con un massimo più alto in ottobre, si avrebbe un'accelerazione rialzista che potrebbe invertire il trend di lungo.

      Elimina
  11. buongiorno sig. Serra
    Ottobre segna un nuovo massimo sopra il setup di settembre, invertito il trend ed annullata la proiezione del doppio minimo a fine anno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno
      Il mercato è sotto l'influenza di un ciclo più breve che sta prolungando temporaneamente il rimbalzo.Lo scenario resta per ora invariato.
      Saluti

      Elimina
  12. buongiorno sig. Serra quando ci sara' l'aggiornamento per i 4 trimestre 2019?grazie 1000 per la sua disponibilità

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.